Cultura

Il libro del giorno: bravo le mucche!

Una raccolta di deliziosi testi scelti e presentati da François Trassard, tra cui Maupassant, Dubillard e Courteline.

Se le mucche guardano i treni passano, ma hanno anche l'umorismo mucca e un dono sacro alle espressioni: "piove cani e gatti", "si adatta come un ponte per una mucca." I personaggi noti della pubblicità (Laughing Cow) hanno ispirato anche gli scrittori.

In questa raccolta, i testi scelti da François Tassard mostrano ciascuno un aspetto della mucca, questo animale domestico finalmente poco conosciuto. Questa è la sua maternità e la dimensione cura Maupassant evidenziata in "Vicino alla mia bionda" Questo nuovo orologio l'amico mucca che consola, riscalda e nutre un contadino che mangia il più delle volte la mucca pazza.

Al Courteline, la bellezza della vacca è visto da un pittore che è andato in visibilio alla mammella rosa, testa dolce "un blocco solido di mogano, che latte versato era asciugato pendii casuali". È in "Che mi piace il tuo colore Coda di vacca". Simbolo di fertilità e abbondanza, la bellezza è celebrata in testi e poesie indiane. animale sacro in "un paria della vita" questa chiamata documento su un abbastanza intoccabile per le sue mucche ( "Io do loro un curcuma vasca da bagno e li ho messi in un fronte potteu rossa"), l'animale è spesso l'ultima baluardo contro la solitudine. A Roland Dubillard, la mucca diventa la donna amata e desiderata. In "Mugir", dice, "un piccolo teatro dell'assurdo, un uomo è innamorato di una mucca e cerca di lanciarlo nel mondo dello spettacolo. La storia non dice se rimprovererà una delusione.

Testi di "Il gusto dei bovini" scelti e presentati da François Trassard (Mercure de France)

La collezione "The taste of"

Dal 2012, Petit Mercure ha lanciato "il gusto di"; antologie letterarie che celebrano città, regioni, temi. Non può andare a Mosca senza prendere "Taste of Russia" Elisabeth Barillé in Spagna senza divorare "Taste of Barcelona" di Jean-Noel Mouret, che sono tutti particolarmente guarda sopra una città, un paese. Un viaggio di tipo diverso è proposto in "The (dis) gusto del brutto" Gwenaëlle Aubry cui testi esplorare il potere del brutto terrore e fascino che ispiriamo disgrazia.

Leggere anche

Me Cheeta

Guarda il video: Curioso come George

Messaggi Popolari

Categoria Cultura, Articolo Successivo

Britney Spears non attrae le folle
Cultura

Britney Spears non attrae le folle

L'icona di un'intera generazione è finita? A 32 anni, Britney Spears avrebbe aspettato troppo a lungo per farla tornare quest'anno? In ogni caso questo tenderebbe a dimostrare il flop delle prenotazioni dei suoi concerti a Las Vegas. La bella bionda ha firmato un contratto con la sala Planet Hollywood per sedici date e deve quindi assicurare un tour di due anni!
Per Saperne Di Più
Festival: Béart apre Avignone
Cultura

Festival: Béart apre Avignone

Terza collaborazione di Emanuelle Béart a teatro con il regista Stanislas Nordey. Dopo Fiera Camus e Alla ricerca di Pirandello, si aprirà il Festival di Avignone nel cortile nei villaggi di Peter Handke, sceneggiatore di Wings of Desire. Una vasta storia di famiglia, patrimonio e un mondo in pieno sconvolgimento culturale.
Per Saperne Di Più
L'attore francese Jean Rochefort è morto
Cultura

L'attore francese Jean Rochefort è morto

Ospedalizzato lo scorso agosto per problemi di salute, Jean Rochefort è morto nella notte tra domenica 8 e lunedì 9 ottobre all'età di 87 anni. Questo prolifico attore, a suo agio in tutti i registri, tanto in teatro quanto in piccolo o grande schermo, lascia dietro di sé 150 film. Un attore malizioso e tuttofare, Jean Rochefort, è anche uno stile inimitabile, con i suoi famosi baffi che ha fatto del suo marchio di fabbrica, della sua particolare verve, dei suoi occhi ridenti e del suo senso di
Per Saperne Di Più
Béjart, per sempre
Cultura

Béjart, per sempre

Era un pioniere, un visionario, un avventuriero della danza contemporanea, sempre davanti a un'idea, a un movimento, a una corrente. Maurice Béjart ha creato la sua prima compagnia, il Balletto del XX secolo, nel 1960. Tutto ispira, in stile neoclassico, jazz, danza africana, e la sua scuola arrivano i più grandi talenti di oggi, come Maguy Marin o Anne Teresa De Keersmaeker, e ballerini eccezionali.
Per Saperne Di Più