Equilibrio

Cancro al seno: meno diagnosi false con mammografia 3D

Uno studio di quasi mezzo milione di donne ha dimostrato che la mammografia 3D è in grado di rilevare più tumori al seno in stadio iniziale e migliorare l'affidabilità della diagnosi.

La mammografia è attualmente uno strumento indispensabile nella scoperta del cancro al seno, il tumore più comune nelle donne. Per migliorare la diagnosi precoce, un team di ricercatori ha condotto il più grande studio fino ad oggi sull'efficacia della mammografia. Hanno analizzato le analisi di oltre 454.000 donne in vari ospedali statunitensi. In particolare, hanno confrontato la radiografia tradizionale (2D) e la sua combinazione con la tomosintesi, che consente la mammografia in 3 dimensioni. Questa tecnica di imaging medicale è stata approvata dalle autorità sanitarie statunitensi nel 2011 ed è stata utilizzata da allora. Per i pazienti nulla cambia o quasi, devi solo stare in posizione qualche secondo in più. Per i radiologi, d'altra parte, l'immagine è molto più chiara e precisa. La tomosintesi consente di eseguire tagli di 1 mm che vengono poi sovrapposti per ricostruire il seno. Gli specialisti possono vedere meglio le aree a volte mascherate o sfocate.

Migliore screening

Prima lezione dello studio: i mammiferi in 3D consentono di rilevare il 29% dei tumori al seno in aggiunta, alcuni dei quali in primissime fasi. Un'enorme differenza quando sappiamo che prima viene catturato un cancro, maggiori sono le possibilità di remissione. Questo metodo aiuta anche a identificare meglio il livello di sviluppo della malattia e dei tumori invasivi (+ 41%).

Meno dubbi, meno stress

I ricercatori hanno anche scoperto che lo screening 3D era più affidabile. Il numero di falsi positivi e falsi negativi diminuisce grazie a questo metodo e gli esami di controllo necessari sono ridotti del 15% rispetto a un rilevamento con il metodo tradizionale. Anche il numero di biopsie richieste è inferiore. E quando è necessaria una biopsia, conduce più spesso alla scoperta del cancro. Gli scienziati sottolineano l'importanza di questi risultati data la sofferenza, l'ansia e il costo che possono derivare da test aggiuntivi non necessari e diagnosi errate.

Fonte: Screening del cancro al seno mediante Thomosyntehsis in combinazione con la mammografia digitale, JAMA, 25 giugno 2014

Per leggere:

Seni: impara l'auto-palpazione

15 domande da porre al tuo ginecologo dopo 40 anni

Guarda il video: I mammogrammi salvano la vita?

Messaggi Popolari

Categoria Equilibrio, Articolo Successivo

Come superare la sua suscettibilità?
Equilibrio

Come superare la sua suscettibilità?

Una mancanza di autostima La suscettibilità è l'effetto collaterale di un altro problema: l'autostima. Nella suscettibile, l'immagine di sé è sul bordo, sulla pelle. "Non è in grado di avere una stima di sé positiva con lui, quindi mette tutte le sue energie nella ricerca del riconoscimento degli altri, dice lo psicoterapeuta.
Per Saperne Di Più
2016 Indagine perinatale: l'allarmante stato di salute delle donne incinte e dei loro bambini
Equilibrio

2016 Indagine perinatale: l'allarmante stato di salute delle donne incinte e dei loro bambini

Sotto la guida dell'INSERM (Istituto nazionale per la ricerca medica e sanitaria) e dei DREES (Direzione della ricerca, degli studi, della valutazione e delle statistiche), l'indagine nazionale perinatale esamina lo stato di salute. salute delle donne incinte e dei loro bambini. Questo sondaggio ha esaminato 14.442 nascite e nascite e nati morti e dal 14 al 20 marzo 2016 in Francia e nei 5 dipartimenti e regioni d'oltremare.
Per Saperne Di Più
Noccioli di ciliegia: attenzione alle intossicazioni!
Equilibrio

Noccioli di ciliegia: attenzione alle intossicazioni!

A priori quando mangiamo le ciliegie, è improbabile che avveleni. Tuttavia, a metà luglio, un uomo di 28 anni di Blackpool nel Regno Unito è quasi arrivato dopo aver mangiato tre noccioli del suo frutto preferito. Tutto iniziò il 17 luglio quando Matthew Creme tornò a casa con un raccoglitore di ciliegie comprato al supermercato e scricchiolò, curiosamente, in un nucleo di ciliegie.
Per Saperne Di Più