Altro

Donne sopraffatte: 6 chiavi da soffiare

Aiutare le donne sfinite dai vincoli della vita quotidiana a reclamare il proprio tempo è ciò che offre la consulente Diane Rolland durante una giornata di formazione a cui abbiamo partecipato. Storia di un'esperienza che tutti dovrebbero godere.

1) Fai un inventario. Sentirsi sentito è essenziale prima di pensare a cosa si dovrebbe fare per fermare la sofferenza. Da qui la necessità di redigere un inventario. "Quanto spesso ti senti sopraffatto? In quali circostanze e con quali conseguenze?" Domande Diane Rolland.
Ammettendo che non si può più permettere una prima consapevolezza essenziale. È solo dopo che il "clic" può aver luogo e che, finalmente, possiamo iniziare i cambiamenti e trovare il coraggio di associare la sua famiglia a questa nuova organizzazione.
Per ricordare Che si tratti della tua famiglia, della vita professionale e / o sociale, chiediti: chi sono i tuoi "fattori di stress"? Identificare le situazioni che generano ansia e cercare di identificare i segnali premonitori che portano al superlavoro è essenziale per essere in grado, quindi, di trovare e sviluppare strategie anti-stress.

2) Interrogare il suo rapporto con il tempo. "Prima di qualsiasi tentativo di riappropriazione del suo tempo, è necessario conoscersi meglio, o almeno avere una migliore conoscenza del suo rapporto con il tempo", spiega Diane Rolland ai suoi allievi. Non c'è modo per lei di fornire una verità che possa essere applicata a tutti: il tempo è un'idea così personale che si tratta di creare su misura.
Pensaci e scrivi ciò che ti viene in mente: se avessi tempo per il rilascio, a cosa o a chi ti piacerebbe spenderlo, a volte ti senti come perdere tempo, sprecando il tuo tempo inutilmente? circostanze? ", chiede. Questo ha in particolare il merito di evidenziare ciò che vogliamo veramente e ciò che non vogliamo più. In breve, cosa deve assolutamente cambiare nella sua vita.
Per ricordare Per sapere come stiamo effettivamente usando il nostro tempo, è molto utile guardare alla nostra agenda. Elenca, scrupolosamente, più di una settimana, tutto ciò che hai fatto, per chi, per cosa, e avrai una panoramica fedele di ciò che realmente accade ai tuoi 86.400 secondi al giorno.

3) Indignato. "Unico nel suo genere, il tempo di una vita non può comprare, vendere o moltiplicare. Non puoi rubarlo, non prende in prestito, non si riferisce. Quindi, sta a te, e solo tu, a scegliere come e con chi hai deciso di passarlo, non esitare a dirlo! "
L'istruzione: lascia che, una volta non è costume, la sua rabbia di esprimere se stesso. "Cosa ti rende nervoso, cosa trovi ingiusto, di cosa sei stanco?", Incoraggia Diane Rolland.
La sfida dell'esercizio: rilassati, rilassati, perché esprimendo le tue emozioni, tutti si rendono conto che è la preda di frustrazioni e accumulazioni inespresse. Il che si rivela innegabilmente liberatoria.
Per ricordare Concentrandoti su ciò che ti impedisce di sentirti sereno, ti renderai conto che gestire il tuo tempo è in definitiva una questione di scelta. Recuperare il proprio tempo è passare coscientemente ed efficacemente e per un certo periodo di tempo.

4) riconnettersi ai suoi bisogni. "È risaputo che le giovani madri, ad esempio, sono abituate a ignorare i propri bisogni, a volte fino al punto di non sapere chi sono, cosa gli piace fare o anche cosa gli piace fare. "Prima," dice l'allenatore, è un'amnesia totale, l'oblio di se stessi, letteralmente oltre che figurativamente, fino al punto di essere perso, per essere preso come un vero segnale di allarme, è più che tempo per sentirti di nuovo! "
Quello che lei propone: salta nel passato. Ricorda quello che siamo stati, fino a quando non sentiamo le nostre emozioni come un adolescente e una giovane donna. "Cosa stavi sognando quando avevi 15 anni e tutto era possibile?"
Per ricordare Un altro modo per ricollegarsi alle tue esigenze è chiudere gli occhi per due minuti e prestare attenzione ai tuoi sentimenti. Quando identifichi chiaramente un bisogno, annotalo e chiudi di nuovo gli occhi. Infine, chiedetevi quale di questi desideri dovrebbe essere soddisfatto più rapidamente e, soprattutto, cosa potreste fare, molto concretamente, per riempirlo oggi. L'aria del nulla, attirerai l'incredibile soddisfazione di essere un tantino, ascoltato.

5) Consenti a te stesso di prendere tempo per te stesso. Come conquistare il suo tempo intimo quando tutto nella vita ci spinge a favorire gli altri a nostre spese (bambini, compagni, capi, genitori e così via)? Prima di tutto, capire una cosa: prendersi del tempo per se stessi non è un furto, è una necessità. Questo ti permette di ricaricare le batterie, ricaricare le batterie."Questa respirazione è quindi essenziale per il nostro equilibrio ... sotto pena di disgiunzione", afferma Diane Rolland.
La difficoltà: come non ass-pa-bi-li-ser? "Con la comprensione che se non siete gentili con voi stessi, si finirà per non necessariamente stare con gli altri, incontra l'allenatore. Pensando si è conservato, non è un approccio egoistico, anche se al contrario, è un approccio umanista. "Cambia tutto!
Per ricordare La cosa migliore da fare per evitare di essere divorati dalle molte aspettative e richieste degli altri è, senza dubbio, "sanctuare" la tua agenda. Lavori e hai una famiglia, ma il tuo programma non è affare di tutti. Risparmia le spiagge di tranquillità che non annullerai in nessuna circostanza (ad eccezione del serio!). Un quarto d'ora qui, mezz'ora là ... Regalati almeno un'ora alla settimana solo per te.

6) Pianifica le tue priorità per il giorno. Da dove cominciare quando tutto sembra urgente? "L'idea è che più cose devi fare, più tempo ci vuole per pianificare, il che significa che devi accettare di" perdere "un po 'di tempo per vincere finalmente." il consulente. Il suo argomento scioccante: dedicando otto minuti al giorno per organizzarci, vinceremo un'ora al giorno! Come? Nota i suoi obblighi su un foglio (esci dal fare lista su un post-it), dare loro un ordine di priorità, scrivere la loro durata stimata controllando che la quantità di tempo necessaria sia disponibile nel suo programma. Ineguagliato per non sentirsi più letteralmente sopraffatto.Per ricordare Piuttosto che tirare fuori i capelli per dare priorità alla mattina nella fretta, pensaci la sera prima. priorità lista 3-5 per il giorno successivo (più sarebbe irragionevole), crittografare il tempo di occupazione in termini e posizionare l'appunti sul tavolo da colazione di leggere loro la mattina. Otterrai uno spirito libero per una buona notte di sonno e una giornata senza intoppi.

Sanno bene dal solo un'ora, il laboratorio tecnico dove sono stati lasciati, Agnes, Julia, Isabella e loro compagni di classe già si rendono conto che parlano solo con una sola voce. Cosa hanno cercato in questo corso "Donne schiacciate", 180 € al giorno? Aiuto. Un ascolto, un consiglio, un rinculo per riprendere il controllo della loro vita quotidiana. Smettere di correre, soffrire, trovare il desiderio di ridere e di essere esauditi. Alcuni hanno viaggiato molto, altri sono lì. Tutti hanno tra i 30 ei 50 anni ed esprimono le stesse aspettative. Va bene, Diane Rolland (1), una consulente di organizzazione personale, ha le parole per riceverle. "Costantemente tutto esaurito, intrappolato in una vita scandita da lavoro e famiglia, molte donne gradualmente trasformarsi in robot, collegati con il pilota automatico. Se siete qui, sicuramente hai sentito qualcosa di simile. Un burnout, uno stress che non sai più come gestire. il burnout che preferisci evitare ... Ma se sei presente, è soprattutto che vuoi osare dire basta! "

Non ci manca nulla, a parte il tempo

La testa annuisce, approva i sussurri ... Che abbiano un'attività salariata o liberale, un figlio singolo o una tribù, i partecipanti si riconoscono a vicenda. Sì, si guadagnano da vivere, hanno salute, un compagno e la gioia di essere madre. Ma non sempre è facile essere felici, anche quando non ti manca niente, a parte il tempo. Tempo per te. Quindi, è vero, sono in attesa di soluzioni e, con la presentazione di Powerpoint in mano, il formatore intende consigliarli facendo loro desiderare di organizzarsi in modo diverso. "Questo giorno è stato progettato per cambiare radicalmente il modo in cui si guarda a gestire il vostro tempo, di prendere in realtà l'azione e trovare il tuo equilibrio", ha annunciato Diane Rolland in una benevolenza manifesto. Intorno al tavolo, in mezzo ai volti circondati, si delinea un sorriso di sollievo. Qui andiamo per un allenamento "miniera grigia" che ricorderemo in particolare queste sei chiavi.

Per liberarsi: la mappa mentale

Chiamata anche "mappa mentale" o "mappa mentale", la mappatura mentale è un processo, creato negli anni '70, di rappresentare le informazioni spazialmente, visivamente e graficamente su un foglio. Da alcuni anni si dedica molto allo sviluppo personale, lavora attraverso associazioni di idee, creando una struttura ad albero dinamica che mira a strutturare il suo pensiero. Vuoi provarlo per organizzare meglio e vedere chiaramente i tuoi obiettivi? Sul sito

Per leggere:
- "Sopraffatto, io? Mai più!", Edizione della giungla.
-  " Smetto di essere travolto ", Barbara Meyer e Isabelle Neveux, Eyrolles.
- "No more unplugged!", Tony Crabbe, edizioni di Ixelles.

Guarda il video: God of War: The Lost Pages of Norse - Episodi di miti e leggende con sottotitoli

Messaggi Popolari

Categoria Altro, Articolo Successivo

Simone Veil, Ministro della Giurisprudenza IVG, è morto all'età di 89 anni
Altro

Simone Veil, Ministro della Giurisprudenza IVG, è morto all'età di 89 anni

Un sopravvissuto dell'Olocausto, infaticabile combattente per i diritti delle donne, Simone Veil se ne andò. Era suo figlio, Jean Veil, che ha annunciato la sua morte: "Mia madre è morta stamattina a casa sua, stava per compiere 90 anni il 13 luglio". Simone Veil, il sopravvissuto Il 13 aprile 1944, all'età di 16 anni, Simone Veil fu deportato nel campo di concentramento di Auschwitz con tutta la sua famiglia.
Per Saperne Di Più
Per Natale, cosa offro a chi?
Altro

Per Natale, cosa offro a chi?

Solo alcuni giorni di Natale, ti mancano sempre alcuni regali da acquistare ... Il grande classico! Vorresti chiedere aiuto a Babbo Natale, ma come te, è sopraffatto durante questa stagione natalizia. Per riassumere, hai bisogno di regali personalizzati, acquisti veloci e soprattutto ... idee!
Per Saperne Di Più
10 consigli per comprare meglio e meno ritorno a scuola
Altro

10 consigli per comprare meglio e meno ritorno a scuola

Il ritorno a scuola è il momento per non interrogarti mai e partire con nuove (e buone) risoluzioni. A partire da un consumo migliore, non solo per risparmiare denaro, ma anche per fare del bene limitando il suo impatto ecologico. Per iniziare, non c'è bisogno di grandi progetti, alcuni semplici gesti da fare ogni giorno sono sufficienti!
Per Saperne Di Più