Cultura

Queste stelle impegnate combattono per i diritti delle donne

Sia attraverso libri, discorsi o lettere impegnate, queste stelle combattono per cambiare la società.

Oprah Winfrey. Ai Golden Globe del 2018, Oprah Winfrey ha tenuto un discorso vibrante che sarà ricordato a lungo. Il presentatore, imprenditrice e attrice in particolare elogiato il movimento #MeToo che incoraggia molestie o abusi sessuali a testimoniare pubblicamente, Tempo scaduto, creato da attrici per finanziare la difesa delle vittime di aggressione sessuale al lavoro.
"Per troppo tempo le donne non sono state ascoltate o credute quando hanno osato dire le loro verità a questi uomini potenti, ma è finita, è finita!lei disse.

Jane Fonda. femminista Fervente, le lotte attrice americana per i diritti delle donne in quanto il 70, in particolare, hanno denunciato la mancanza di donne sullo schermo e ha chiamato il secondo per combattere il sessismo presente a Hollywood.

Natalie Portman. Presente alla Marcia delle donne, l'attrice ha pronunciato un vivace discorso per difendere i diritti delle donne contro le decisioni di Donald Trump."Dobbiamo esigere il rilascio della paura dai nostri corpi e il controllo sui nostri stessi corpi". lei ha spiegato. Ha anche incoraggiato le donne a cercare posizioni di potere e ad aiutarsi a vicenda per questo scopo, purché la parità non sia rispettata nelle cerchie più alte.

Cameron Russel. Dopo lo scandalo Weinstein, l'ex modella ha deciso di sollevare il velo sulle molestie e sugli abusi sessuali che affliggono il mondo della moda. Sul suo account Instagram, Cameron Russel ha pubblicato le testimonianze di vittime, donne e uomini, lavorando nel campo. Un'azione che ha liberato la parola nel mondo della moda, dove molestie, stupri e violenze sessuali sono all'ordine del giorno e denunciano l'omertà che li circonda.

Patricia Arquette. Oscar 2015: Patricia Arquette vince la migliore attrice in un ruolo di supporto per fanciullezza. Nel suo discorso di ringraziamento, coglie l'occasione per gettare un lastricato nello stagno: "Per tutte le donne che hanno partorito a tutti i contribuenti e ogni cittadino di questo paese abbiamo lottato per la parità dei diritti degli altri, ora è il momento per noi donne per ottenere parità di retribuzione negli Stati Stati Uniti ".

Julianne Moore. Stanco di domande orientate all'intervista, la star ha denunciato il sessismo presente nei media. "Non parliamo agli uomini della loro età o dei loro figli, queste cose sono ovviamente importanti, ma penso che sia un po 'riduttivo, quando la vita di una donna si riduce a: parlami dei tuoi figli e cosa pensi della chirurgia estetica? ", ha detto alla rivista Del giorno.

Sophie Marceau.L'attrice francese, come Jennifer Aniston, difende il diritto a non avere figli per le donne, senza che questa scelta sia una fonte di pressione sociale. Ha anche criticato la società e in particolare le riviste femminili per fare pressione sulle donne per raggiungere la perfezione. .

Meryl Streep. Una grande attrice e una donna impegnata, Meryl Streep è anche un punto di essere ascoltato sulla parità. Nel 2015, ha scritto una lettera aperta a tutti i membri del Congresso degli Stati Uniti, che recita: " Ti scrivo per chiederti di difendere l'uguaglianza di genere, per tua madre, tua figlia, tua sorella, tua moglie o te stesso, sostenendo l'emendamento degli Uguali diritti. ".

Alicia Keys. Per combattere la sua strada contro la pressione sociale che le donne esperienza, Alicia Keys ha deciso di non indossare il trucco da giugno 2016. Voleva così sostenendo un ritorno a una bellezza più autentica, prendere come e lottare contro i dettami della bellezza che cerchiamo di imporre alle donne.

Simone Veil.La sua lotta per la legalizzazione dell'aborto ha segnato la lotta per i diritti delle donne. Prima di allora, l'aborto per un motivo non medico era punibile con la reclusione e gli aborti volontari causavano molte morti ogni anno. Il 26 novembre 1975 viene promulgata la Legge sui Veli.

Kate Winslet. La stella di titanico, stanco di essere costantemente ritoccato, impone al gruppo L'Oreal una clausola di non ritocco al suo contratto di musa per Lancôme. In un'intervista con E! onlinelei disse: " Spero che altre persone seguano la tendenza, ma è davvero importante per me perché penso che abbiamo una responsabilità nei confronti delle donne più giovani ".

Jennifer Aniston. " Non è necessario essere sposati o essere madri per essere completi "ha detto a luglio 2016 in un forum pubblicato sul sito del Huffington Post. Spesso scelta per il suo single status non sposato, la star voleva fare uno scherzo contro la pressione sulle donne da parte della società.

Keira Knigthley. La stella di Pirati dei Caraibi lottare contro l'uso sistematico di Photoshop. Nel 2014, ha accettato di posare per la rivista intervista solo una condizione: non ritoccare. " I corpi delle donne sono campi di battaglia e la fotografia è parzialmente responsabile ", ha spiegato a volte per spiegare il suo gesto.

Jennifer Lawrence. . Molto arrabbiato per le differenze retributive tra uomini e donne a Hollywood, Jennifer Lawrence voleva essere ascoltata. Alla fine del 2015, la stella diGiochi di fame ha pubblicato una lettera aperta dal titolo "Perché guadagno meno dei miei colleghi maschi?", in cui si è ribellata contro il sessismo onnipresente nella comunità.

Cate Blanchett. La stella di Gelsomino blu sta protestando contro lo status di una donna-oggetto a Hollywood che persiste. Al SAG Awards 2014, rifiuta un cameraman per la sua inquadratura un po 'troppo insistente lanciandolo " Lo fai ai ragazzi? "In un'intervista per Harper's Bazaarha anche detto: "Dal momento che sto camminando sul tappeto rosso, le cose sono cambiate molto. Il modo in cui parliamo con le donne, mio ​​Dio, questi sono solo abiti! La gente dimentica che le donne ci sono perché hanno fatto cose straordinarie "

Emma Watson. 20 settembre 2014: la strega diHarry Potter tocca il mondo intero con un discorso toccante pronunciato all'ONU. " Penso di avere il diritto di essere pagato quanto un uomo. Penso di avere il diritto di prendere le decisioni che voglio sul mio corpo. Penso che le donne abbiano il diritto di impegnarsi e rappresentarmi nelle decisioni politiche. Ahimè, posso dirti che non esiste un paese al mondo in cui le donne possano sperare di avere questi diritti.

Simone de Beauvoir."Nessuno è più arrogante verso le donne, più aggressivo o sprezzante di un uomo preoccupato per la sua virilità". Prima femminista moderna, l'autore di Secondo sesso fatto uno scandalo con il suo lavoro. Per la prima volta, una donna osa rivendicare un'uguaglianza assoluta tra uomini e donne e solleva la questione della libertà sessuale, della maternità e dell'aborto.

Reese Witherpoon. Nel gennaio 2017, la star non ha esitato a denunciare il machismo presente a Hollywood. In piena promozione per la sua nuova serie Big Little Liars, spiegò di essere stanca di vedere "donne con talento incredibile" incorporare "mogli o fidanzate con ruoli ingrati "."Abbiamo bisogno di vedere sullo schermo le vere esperienze delle donne, che includano abuso sponsale, violenza sessuale, maternità, storie d'amore, infedeltà o divorzi" lei disse.

Chrissy Teigen. Le smagliature sono molte di tutte le donne! La modella ha svelato su Twitter una foto della sua coscia segnata da smagliature, con il commento "non importa". Un gesto acclamato da molti fan. In risposta a questo ronzio, la moglie di John Legend ha risposto semplicemente che non ha postato l'immagine per congratularsi, ma semplicemente perché le piaceva il motivo delle sue smagliature e della sua morbidezza!

Miss Canada, Siera Bearchel. Se non ha vinto il concorso Miss Universo, Miss Canada 2016 segnerà ancora la competizione. Criticato per il suo aumento di peso, il 23enne ha replicato su Instagram: "Quando mi chiami ragazza pigra, grassa e cattiva, cosa stai dicendo alle donne di tutto il mondo?" "Vorrei poter ridefinire la bellezza, che le donne di tutto il mondo riconoscano che la vera bellezza e l'autostima provengono dall'interno, e che indipendentemente dalla nostra età, genere, razza, del nostro passato e delle nostre opinioni personali, ci siamo incoraggiati a vicenda ad essere migliori nella nostra pelle ".

In occasione della Giornata internazionale dei diritti della donna l'8 marzo, rendiamo omaggio a queste stelle di Hollywood e alle grandi femministe che hanno osato far sentire la loro voce. In questa era post Weinstein, le voci delle donne vengono rilasciate grazie ai numerosi movimenti che denunciano molestie o abusi sessuali come #MeToo, #BalanceTonporc, Time's Up o #NowOnAgit. Se le cose stanno lentamente cambiando, c'è ancora molto da fare per raggiungere l'uguaglianza di genere. Attrici, cantanti, modelle: scopri queste donne che lottano per i diritti delle donne e che non hanno esitato a gettare un lastricato nello stagno per far accadere le cose.

Guarda il video: Vendicatori: Infinity War

Messaggi Popolari

Categoria Cultura, Articolo Successivo

Pocket Book Contest - il testo di Cécilia LARRIVIERE
Cultura

Pocket Book Contest - il testo di Cécilia LARRIVIERE

Il gusto della vita Stasera, la domenica è la nostra solita notte di sushi. Esito dall'osservazione di Maigret o da un rapporto sull'umore delle famiglie. "Prenditi cura di Amélie", ha detto Pauline mentre lei grida sia di nostro figlio, Frank e Billy "? E pensi che sia divertente Che cosa dobbiamo fare per te" e come i grandi risposte, si continua "un po 'di rispetto, sono tua madre!
Per Saperne Di Più
L'aviatore si imbarcò Marie-Sophie
Cultura

L'aviatore si imbarcò Marie-Sophie

Ora, un membro del nostro club liTHEraire, Marie-Sophie Dumont ha voluto condividere il suo preferito per l'aviatore Paula McLain, autore che aveva già apprezzato per "la signora Hemingway". "Questo è un romanzo avvincente che ci porta in Kenya all'inizio del XX secolo, in un'atmosfera degna del film" La mia Africa "e il romanzo di Karen Blixen" Out of Africa".
Per Saperne Di Più
Yanick Lahens vince il Premio Femina
Cultura

Yanick Lahens vince il Premio Femina

Questa è la grande settimana dei premi letterari. E come ogni anno, la giuria di Femina ha aperto la palla. Questo è il haitiana Yanick Lahens che ha vinto il premio Femina con il suo romanzo "Luna Bath" (a cura di Sabine Wespieser). Una saga familiare straordinariamente scritta ancorata nella sua isola e che si svolge da anni ad oggi, nel corso di diverse generazioni.
Per Saperne Di Più
Fréro Delavega in tour
Cultura

Fréro Delavega in tour

Fréro Delavega, i due re delle battaglie dello stesso telecrochet, si fanno strada con il loro atteggiamento disinvolto e la loro atmosfera popolare che odora di sabbia calda. In tournée il 12 agosto, frerodelavega.com leggi anche: Brigitte: "Ci siamo unite un po 'di più ..." Expo: Polnareff si spoglia Camille Lou, stella del seme
Per Saperne Di Più