Equilibrio

Il marchio Sisley sotto il segno dell'amore, della gloria e della bellezza

L'etichetta di cosmetici di lusso nasconde una storia colorata. Amanti dell'arte contemporanea, della poesia e della perfezione, D'Ornano ha anche empatia per i meno abbienti.

Una genealogia insolita. La storia inizia in Polonia. "Mi piace dire, io sono il prodotto di un amore doppio franco-polacco. Una tradizione di famiglia iniziata un secolo e mezzo fa, quando il mio trisavolo, Impero generale e il futuro maresciallo La Francia, Philippe-Antoine d'Ornano, sposa Marie Walewska ", scrive Hubert d'Ornano nel suo libro Bellezza in condivisione (L'editore Cherche Midi).
Foto: foto di famiglia con, da sinistra a destra, Isabelle, Christine, Hubert e Philippe.

Una genealogia insolita. Una storia fantastica, caratterizzata da legami indissolubili e carnali con la Polonia. Con una nonna materna polacca, Hubert d'Ornano, nato nel 1926 a Varsavia, dove trascorse i suoi primi otto anni, si sposò
a 37 anni Isabelle Potocki, figlia del conte Joseph Potocki e della principessa Christine Radziwill, un'illustre famiglia costretta a lasciare la Polonia nel 1940.
Foto: The Beauty in Sharing, di Hubert d'Ornano (Le Cherche Midi editore)

Philippe-Antoine d'Ornano.Philippe-Antoine d'Ornano, ritratto di Edouart Detaille (Museo Nazionale degli Invalides)

Marie Waleska. Ritratto di Marie Waleska, Contessa di Ornano (collezione privata)

Tavolo famiglia. Nei primi anni 1950, guidati dal loro padre Guillaume d'Ornano, fuori dalla Lancôme seno da lui fondata nel 1935 con Armand Petitjean, Hubert d'Ornano e suo fratello Michael ha fondato l'azienda Jean Albret. Valigie in mano, attraversano l'esagono per presentare la loro fragranza Ecusson, al successo immediato, seguito dall'iconica Casaque. Il loro padre, lanciato nell'avventura, respira l'idea di una linea di cure in grado di combattere l'invecchiamento. Sarà Orlane, con i vasi blu della notte. Con Royal Jelly Cream, con principi naturali, l'azienda esplode.
Foto: il matrimonio di Hubert e Isabelle d'Ornano. La sposa indossa un abito firmato Jean Patou.

Tavolo famiglia. L'apertura di un viale dell'istituto Victor-Hugo a Parigi, seguito dal lancio della B21 per la cura degli amminoacidi, è uno dei maggiori specialisti anti-invecchiamento del mondo. Con un padre e il fratello di invecchiamento impegnati in politica (ministro sotto Giscard d'Estaing e il sindaco di Deauville), Hubert d'Ornano fatto di Orlane una filiale del gruppo statunitense Morton-Norwich. Il contratto durerà sette anni.
Foto: The Sisley Spa presso la torre Odeon a Monaco.

Un artiglio sotto felici auspici. Il couturier Jean-Louis Scherrer si è unito ad Orlane nel 1971 per far brillare il suo marchio a livello internazionale. Tra due viaggi negli Stati Uniti, dove accompagna suo marito, Isabelle d'Ornano gestisce la maison di prêt-à-porter e le pubbliche relazioni del gruppo. All'ingresso dell'appartamento parigino c'è una foto in bianco e nero di sua madre con il presidente Kennedy, un "amico intimo". Infatti, suo zio materno sposò la sorella di Jacky, vestita da Scherrer. 1976, l'anno dell'ondata di calore, inizia la storia di Sisley. All'età di 50 anni, Hubert d'Ornano scelse di riconquistare la libertà acquistando con la sua fortuna personale la società Sisley, specializzata in cosmetici a base di erbe e dal nome del pittore impressionista inglese. Con la signora Pelletier, fedele collaboratore responsabile per la grafica, che reinterpretano il logo Sisley interlacciamento nel orchidea H iniziale e io della fusione coppia.
Foto: Isabelle e Hubert d'Ornano, una coppia fusionista

Un artiglio sotto felici auspici. Quarant'anni dopo, la cresta nata nella loro casa Quai d'Orsay si apre in lettere d'argento in 18 centri termali: il Byblos Saint-Tropez La Bastide de Gordes, L'Apogee Courchevel alla Torre Odeon a Monaco. Il protocollo Sisley si avvicina alla perfezione.
Foto: The Sisley Spa Byblos, Saint-Tropez

L'appartamento. L'appartamento al Quai d'Orsay funge da vetrina della storia del marchio.

Dietro le quinte della magica alchimia. "Il nostro appartamento è sempre servita da sfondo alla storia del marchio", spiega Isabelle d'Ornano, installato su una poltrona di fronte a un ritratto della sua eccentrica prozia Dolly Radziwill, un amico di Gabrielle Chanel, Misia Sert e suo marito, il pittore catalano José Maria Sert. Il delicato carboncino è stato abbozzato da suo zio, padre Alex-Ceslas Rzewuski, ex illustratore e scrittore mondano, tornato agli ordini domenicani. Quindi molto di moda, il decoratore Henri Samuel, autore del restauro del Petit Trianon e la ricostituzione della Camera della Regina a Versailles ridipinto un legno verde giallo del XVIII secolo, come il Palazzo Luigi XIV.
Foto: Schizzo di Dolly Radziwill, esposto nell'appartamento del Quai d'Orsay

Dietro le quinte di una magica alchimia."Abbiamo avuto un sacco di cose vecchie, e anche oggetti e cimeli di famiglia, perso nel nostro esilio e redento appena ci potevamo permettere. Per l'arte, la proprietà non è mai stato il nostro obiettivo. abbiamo trovato particolarmente sorprendente data la possibilità agli artisti di creare. "Sculture di George Jeanclos
e Nicolas Alquin, poltrone o ape gigante Lalanne Jean-François Fourtou fissare quadri di famiglia e piccoli arazzi patchwork Isabella quadrifoglio
e parole ricamate, come l'amore di Robert Indiana.

Sotto gli ori della genealogia, l'azione. A 78, Isabelle d'Ornano, felice di lavorare con i bambini, scintillii di provare un nuovo colore Phyto-Lip matite Twist, riflettendo con i chimici in una crema futuro, è eccitante per un giovane artista ... Mano nella mano con la madre e il fratello, Christine d'Ornano riempie l'amministratore delegato a seconda della marca, mentre il più anziano, Elizabeth, ora si concentra sulla associazione dei bambini. L'aura di Hubert d'Ornano è onnipresente in un sorriso, un modo di parlare del marchio, l'arte dell'ospitalità e ascoltare. "Siamo stati sempre in azione, cresciuti nel culto del lavoro. Per la trasmissione, ma anche per il valore terapeutico dello sforzo", dice Philippe d'Ornano, ora presidente della Sisley. Adolescente, come un lavoro estivo, ha scritto mailing con il fratello Marco. Dopo aver studiato legge e gli studi di scienze politiche, il giovane di 22 che vuole diventare un giornalista seguendo le orme del padre e viaggiato in tutta la Francia. In seguito alla scomparsa di suo fratello, ha rotto in un incidente d'auto, Filippo d'Ornano è diventato direttore delle vendite e ha creato il primo mercato di esportazione Sisley, una filiale in Belgio. L'azienda è oggi in 90 paesi.
Foto: nell'appartamento del Quai d'Orsay

Una filosofia mai tradita. Il d'Ornano non ha mai corso dopo il tempo. In vista forse della longevità del loro lignaggio. Diversi mesi, o meglio interi anni di ricerca, il pensiero e test sono necessari per presentare con orgoglio un nuovo prodotto. "Abbiamo lavorato cinque anni in Super protezione solare Face", afferma Philippe d'Ornano. Lanciato nel 1990 con uno slogan che ha scosso l'intero mercato "Sisley crea la protezione solare più costoso del mondo" (vale a dire 450 franchi, al momento, quattro volte il prezzo dei suoi concorrenti). Si inaugura la prima vera cura contro gli effetti nocivi del sole. Aggiornato, riprogettato, è ancora più potente oggi come Sunleÿa G.E. per la lotta contro i radicali liberi, collagenasi, elastasi e danni al DNA cellulare.Foto: The Legendary Super protezione solare Faccia (Sisley)

Una filosofia mai tradita. Questa dinamica, sotto il segno della perseveranza, ha pronunciato nel 1999 il rivoluzionario Sisleÿa Globale Anti-Età, il sorso formula di 50 asset richiesto dieci anni di ricerca per combattere i segni del tempo legati alla genetica e l'ambiente! Diciassette anni di successi tardi Sisleÿa integrale sfidando il comportamento di invecchiamento con la capacità di mettere a fuoco i suoi poteri sugli effetti negativi della fatica, lo stress, le preoccupazioni ...
Foto: Sisleÿa Integral Anti-Age (Sisley)

La melodia della felicità nei profumi. Dietro ogni profumo Sisley presentare una storia personale, lontano dal briefing di marketing secolari. Inno alla bellissima natura della zona di Renaudière, Eau de Campagne è nato allo stesso tempo che il marchio nel 1976.Foto: Renaudière, la seconda casa della famiglia di Ornano

La melodia della felicità nei profumi. Un eau de toilette composta da Jean-Claude Ellena, non ancora riconosciuto come un naso stelle con
la stretta complicità e la passione Isabelle e Hubert d'Ornano. "Dovevo avere 13 o 14 quando ho sentito i miei genitori nel camerino del nostro appartamento, in piena effervescenza a sentire le dieci blotters intorno a loro. Hanno fatto confusione con i numeri, confusi i diversi profumi, ... riluttante L un melone riconosciuta, mentre l'altra pomodoro verde identificato. "Eau de Campagne è il primo profumo Sisley mista. Il suo romanzo sapori sono ancora uno dei più moderna acqua di colonia.
Poi arrivò l'acqua della sera, la sera della luna, l'acqua di Ikar. "Operiamo come marchi di stilisti, ma con un potente logistica Coltiviamo la libertà della nostra indipendenza, con fragranze che sono costruiti nel tempo La nostra più grande paradosso .. Chiedi noi stessi quando la sua composizione ci piace subito." Foto: Paese Acqua (Sisley)

Pubblicità. Pub acqua epoca profumo Eau du Soir (Sisley)

Una bellissima Spa. La Sisley Spa Baumanière a Les Baux-de-Provence.

Il colore dei sentimenti.Con una natura mai esagerata, Isabelle e Hubert d'Ornano hanno sempre messo alla luce i loro figli, i loro nipoti e preziosi collaboratori. Non per pubblicità, ma per la storia di un marchio animato da buoni sentimenti: fare del bene con la fito-cosmetologia e condividere una certa arte di vivere. Il libro di Gérard Gausset, 40 anni a Isabelle e Hubert d'Ornano (Immagina le edizioni) testimonia. L'ex chef racconta la sua infanzia ei suoi quattro decenni tra l'appartamento Quai d'Orsay e proprietà fiorita di Renaudière, vicino alla fabbrica di Blois. Scritti inverno in un notebook, ricordi personali di questo "uomo che aveva una mano in ogni cosa, mazzi di fiori, la cucina, e la grazia sorprendente" (dixit Isabelle d'Ornano) attraversare con tenerezza quelli della famiglia e come l'indimenticabile Mogens Tvede, l'architetto svedese ha trasformato il paesaggista. Giovane marito della cara zia Dolly, a cui sopravvisse, il d'Ornano lo considerava "il sesto figlio della famiglia". La sua poesia è inscritta per sempre nel cortile e nel giardino d'inverno progettato da lui.
Foto: Gérard Gausset, il cuoco della famiglia, autore di un libro di ricordi

Altruismo, una seconda natura. "I miei genitori hanno sempre portato opere di carità, molto prima che la legge Aillagon. Al riparo dalla Fondation de France, la Fondazione Sisley-d'Ornano è stato creato nel 2007 per ragioni che sosteniamo e che noi difendiamo, non solo dando soldi, ma realizzando le cose ", insiste Philippe d'Ornano. Al centro di mecenatismo, gli interventi sono aperte: a Parigi, il restauro dell'affresco della cupola della chiesa Nostra Signora dell'Assunta o la realizzazione della campana Gabriel Notre Dame .
Foto: Affresco della cupola della Chiesa di Nostra Signora dell'Assunzione, a Parigi restaurata grazie alla Fondazione Sisley-d'Ornano.

Altruismo, una seconda natura. Lo scorso maggio, la Fondazione ha creato Dans & sur les murs, il primo festival di street art di Saint-Germain-en-Laye. Gli impegni socialmente sono più discreti: sostenere un villaggio per bambini vicino a Blois, assistenza logistica alle ricamatrici del Congo, il finanziamento di letti aggiuntivi a Foix Ospedale Carlo a Ivry-sur- Senna, investimento nell'associazione Clubhouse, premio internazionale Sisley-Jerome Lejeune per la ricerca sulle malattie dell'intelligenza ... L'elenco è lungo. Per non parlare della presentazione annuale del Prix Femme de Cinéma all'European Film Festival des Arcs. Sempre con molto cuoreFoto: The Street Art Expo a Dans & on the Walls, sostenuto dalla Fondazione

Altruismo, una seconda natura. Laboratorio di ricamo Kisany a Goma, coadiuvato dalla Fondazione Sisley-d'Ornano

Emulsione ecologica.Sisley

Improvvisate chiacchiere intorno a un tè o un cocktail, secondo il tempo, la famiglia Ornano riceve nel suo appartamento di Parigi per svelare le nuove gamme Sisley. In un ambiente progettato da Henry Samuel, opere d'arte contemporanea flirtare con ritratti, foto di famiglia e mobili, lampade, paralumi in legno del XVIII, tendaggi armoniosi, rospi velluto rugose come cuscini tela ricamata da Isabelle di Copertina ornano Moglie di Hubert d'Ornano, scomparso il 28 settembre, la contessa continua Sisley relazione con i suoi figli Christine (CEO) e Philippe (CEO).

Una storia di famiglia dedicata dal 1976 al progresso tecnologico, attraverso cosmetici di alta gamma, composti dalle migliori piante e oli essenziali. Fito-cosmetica, l'Ornano hanno sollevato i prodotti simbolo della città come Sisleÿa rivoluzionari ecologica di emulsione, Super protezione solare e di profumo iconico (Eau de Campagne, Eau du Soir, la trilogia di Sisley Waters, o una serata di "Orientali" alle bottiglie scolpite dall'artista Bronislaw Krzysztof. Presente in 90 paesi, Sisley ora rappresenta l'87% del suo fatturato in esportazioni e rimane - estremamente raro - totalmente indipendente.

Messaggi Popolari

Categoria Equilibrio, Articolo Successivo

Il tuo coaching astro dal 5 dicembre all'11 dicembre
Equilibrio

Il tuo coaching astro dal 5 dicembre all'11 dicembre

Amore, umore, famiglia, lavoro ... Ogni settimana trovi il tuo astro-coaching e scopri cosa riservi le stelle per questo fine settimana e per la settimana che arriva. Famiglia, sesso, lavoro ... Le nostre analisi ti aiuteranno a vedere un po 'più chiaramente. Una soluzione come qualsiasi altra per prendere il polso dell'universo e coinvolgere diversi progetti, sia personali che professionali, serenamente!
Per Saperne Di Più
Divorzio: riapprendere ad amare se stessi
Equilibrio

Divorzio: riapprendere ad amare se stessi

Amarsi è bene. Ma quando scompare, sembra la cicala della favola, "molto privata" quando i baci non ci sono più. Il divorzio può essere un'opportunità per tornare alle origini: la cultura dell'autostima. Dopo dieci anni di matrimonio e due figli, Hélène, 47 anni, decide di andarsene.
Per Saperne Di Più